ITA ENG

Cinema & Motori: inseguimento all'italiana

POLIZIOTTO SPRINT (1977) é un film di Stelvio Massi, con Maurizio Merli e Gian Carlo Sbragia.

Foto

Un poliziesco in cui la scena madre é un inseguimento lungo la scalinata che da Piazza di Spagna a Roma, porta alla chiesa della Trinità dei Monti.
É uno dei luoghi della nostra Capitale più conosciuti al mondo e più frequentati dai turisti, una incomparabile scenografia urbana. Nel film si rincorrono tre automobili: un'ALFA ROMEO GIULIA, una CITROËN DS e una FERRARI 250 GTE; quest'ultima la "Ferrari della Polizia" per antonomasia impegnata nella lotta contro il crimine a Roma dal maresciallo Spatafora,  è entrata in servizio nel 1962 occupando le scene e le cronache per tutti gli anni '60.
L'Alfa Romeo Giulia (1962) fu prodotta dalla Casa milanese dal 1962 al 1977; evoluzione della "Giulietta", é stata proposta in numerose varianti di carrozzeria: berlina, coupé, cabriolet e spider. Questa autovettura , veloce e resistente, fu realmente in dotazione alla Squadra Volante della Polizia di Stato, ai Carabinieri del Nucleo radiomobile e ad altre Forze della Polizia italiana.
La Citroen DS (1955-1975) é stata un'automobile scattante, dal profilo aerodinamico e dotata di dispositivi innovativi. Molto amata dai cineasti francesi della Nouvelle Vague.