ITA ENG

All'asta la BMW Z8 di Steve Jobs

La BMW Z8 appartenuta a Steve Jobs sarĂ  protagonista nella prossima asta organizzata dalla RM Sotheby's che si terrĂ  a New York il 6 dicembre.

Foto

La storia della Z8 inizia a metà degli anni '90 quando nel centro stile BMW  nascono i primi studi con l'intento di presentare sul mercato una sportiva in grado di competere con quelle già presenti prodotte dalle case automobilistiche concorrenti.

Nel 1997 in occasione del Salone dell'Automobile di Tokyo, Bmw ha presentato il prototipo la Z07, design ispirato alla storica 507 che ha suscitato subito interesse tra gli appassionati; la produzione è stata ufficializzata nel 2000 e si è conclusa nel 2003, totalizzando 5703 esemplari.
La prima apparizione della Z8 sul grande schermo è stata accanto a Pierce Brosnan in veste di 007 nel film "Il mondo non basta" -1999.
Tra le personalità note che hanno acquistato questa vettura nel 2000, vi è anche il fondatore di Apple, Steve Jobs.
All'epoca questo modello di origine tedesca ha suscitato l'interesse di Jobs poichè una delle poche vetture capace di coniugare un design minimalista con una tecnologia per l'epoca all’avanguardia tra cui il telaio in alluminio, rivestimento pregiato degli interni e la particolarità della strumentazione centrale oltre la maggior parte dei sistemi di sicurezza che sono presenti sulle vetture prodotte al giorno d'oggi.
Questo esemplare prodotto il primo aprile 2000, consegnato a Jobs nel mese di ottobre dello stesso anno, è rimasto in sua proprietà sino al 2003, successivamente è stato venduto a un collezionista americano; ad oggi ha percorso solo 24.000 km, è in condizioni intonse ed è completa di tutti gli accessori e gli optional che venivano forniti dalla casa madre, tra cui l'hard top, telo copriauto, manuali, doppie chiavi e persino il cellulare Startac Motorola.
L'esemplare oggetto del servizio sarà presente tra i lotti della prossima asta a New York oraganizzata dalla RM Sotheby's, si prevede una stima attorno ai 300.000$ - 400.000$.